giovedì 20 aprile 2017

Power Rangers

Ebbene sì.

Questo film non volevo vederlo: dopo Transformers, dopo Le Tartarughe Ninja, dopo il live action di Sailor Moon, non avevo voglia di trovarmi di fronte l'ennesimo stupro alla mia infanzia. Ma il mio ragazzo mi ha portata a vedere La Bella e la Bestia, e glielo dovevo.
Alla fine è piaciuto più a me che a lui.
Facciamo un breve corso di storia, in caso ci siano lettori troppo giovani per ricordare: Mighty Morphin Power Rangers è un franchise nato negli anni '90 con target elementari-medie, che narrava le avventure di cinque ragazzi scelti per essere i Power Rangers e proteggere il mondo da minacce varie. Si tratta di una serie profondamente trash a cui noi che ci siamo cresciuti siamo affezionati, e per questo l'annuncio di un adattamento cinematografico è stato accolto con perplessità misto panico: siamo consapevoli che si tratta di una delle premesse più epicamente cretine di sempre realizzata malissimo, con un gruppo di ragazzini vestiti di spandex che combatte contro gente di questo calibro. Usando questi.
Materiale perfetto per un film dark
Con queste premesse è piuttosto ovvio che il film, oggettivamente parlando, non sia un granchè: i dialoghi sono piatti, le svolte prevedibili, ci sono dei buchi di trama che neanche ci provano a risolverli, la cosa migliore degli effetti speciali è che non fanno così schifo come sembrava dai primi trailer... ma ha senso lamentarsi di tutto questo? È un film dei Power Rangers: quello che nel lungometraggio è l'epico combattimento finale nel telefilm era così.
Per come la vedo io questo è un film da guardare aspettandosi meno di niente, perchè se si parte dal presupposto che è una grandissima cazzata, se si ricorda da dove viene... non è così male.
Non è un bel film ma non credo fosse possibile farlo bello, e credo che l'abbiano capito anche quelli che l'hanno creato. Power Rangers ha una cosa che manca a tanti di questi revival dei classiconi anni '90: l'onestà. Non vuole essere niente di più di quello che è, ha sinceramente provato a riadattare quella che era l'anima della vecchia serie al presente, e per certi versi c'è anche riuscito.
Parliamo un po' delle cose positive, iniziando dagli attori: sono tutti sconosciuti ma si vede che si sono impegnati e il risultato è che, per quanto questo sia un filmetto con cinque lead, ti ricordi tutti i loro nomi e non li confondi. Tra l'altro questa è un'origin story, quindi c'è tanto, ma veramente tanto background: vogliono che conosciamo questi ragazzini ed investiamo nelle loro storie. Forse un po' troppo: anche se una delle cose che funziona è la chimica tra gli attori - che rende credibile l'affiatamento dei loro personaggi - secondo me una buona mezz'ora si poteva tagliare.
Più seriamente: al contrario della vecchia serie qui il focus è su Jason, Billy, Zack, Kimberly e Trini in versione "umana" e la maggior parte della storia li vede impegnati a superare superare i loro problemi personali e diventare un vero team, semplicemente per essere in grado di trasformarsi: hanno ottenuto il potere ma devono dimostrare di esserne degni. Se da un lato è un'idea che funziona e riesce a dare più profondità alla storia, il rovescio della medaglia è che si trasformano tardissimo e, visto che il film dura due ore, nella parte centrale fa veramente fatica ad andare avanti. Si può dire che il mio apprezzamento è così diviso: prima parte = bellina; seconda parte = oddio che palle; terza parte = fuck yeah.

La storia è quella del telefilm, più o meno: la pericolosissima Rita Repulsa si è svegliata, e servono i Power Rangers per fermarla.
Ecco, Rita Repulsa è quella che è cambiata di più: non solo l'aspetto fisico, ma anche la sua backstory è stata modificata e a me è piaciuto moltissimo il suo passato. Non è quella che chiamerei una villain seria, ma... credo di aver bisogno di un supporto grafico.
Direi che "cattivo sopra le righe generico" è un miglioramento
L'interpretazione di Elizabeth Banks è quella che mi confonde un po': è ovvio che si è divertita tantissimo sul set, ma è anche l'unica che recita davvero come se fosse in un episodio dei Power Rangers. La cosa di per sé non è malvagia, l'unico difetto è che si amalgama un po' male con il tono di tutti gli altri: i ragazzi ci mettono l'anima (probabilmente perchè è la loro occasione di sfondare) e riescono a portare a casa la giusta dose di serietà, lei non ci prova neanche perchè sta mirando a tutta un'altra cosa.

Quindi che posso dire di questo film? Secondo me se da piccoli vi piaceva, se entrate in sala con il solo scopo di compiacere il vostro bambino interiore e di sentirvi un po' come quando eravate dei piccoli esseri umani e guardavate la peggio roba pieni di meraviglia, allora ci sono delle possibilità che vi divertiate.
In ogni caso tenete a mente che il più grande complimento che gli si può fare è che non è brutto come poteva essere, ed è un mezzo miracolo.

9 commenti:

  1. La serie non mi è mai piaciuta, nemmeno da piccola XD però il trailer del film sembra carino, perciò ci farò sicuramente un pensierino :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'importante è aspettarsi meno di niente XD

      Elimina
  2. Ho appena avuto dei traumi infantili, non per il film, ma perché non ho la più pallida idea se abbia visto o meno la prima serie. Anche in quel caso, come avrei fatto a non rendermi conto che i robot erano giocattoli? O_O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eravamo giovani ed ingenui. Io neanche mi ero resa conto di quanto fossero riciclati gli spezzoni dei combattimenti.
      Ma il film l'hai visto?

      Elimina
  3. Da piccola ero il tipo di bambina che di fronte ad un back-flip e ad una finta mossa di karate regalava amore imperituro e incondizionato a chiunque. Anche ai Power Rangers.
    Mi sembra che l'opinione più diffusa relativamente a questo film sia "meglio di quanto non ci si aspettasse", che è un po' il cugino più benevolo di "meglio che un calcio nei denti".... quindi ho assolutamente intenzione di recuperarmi sto filmetto e crogiolarmi nella sua rassicurante mediocrità ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guardiamo in faccia la realtà: un film "serio" dei Power Rangers che non sia la cosa peggiore mai uscita al cinema merita tantissimo rispetto XD
      Non farti spaventare dal primo quarto d'ora, che è allucinante nella sua bruttezza.

      Elimina
    2. D'accordo, grazie per l'avvertimento. XD

      Per altro -off topic- posso chiederti un commento sul live action de "La Bella e la Bestia"? Non puoi gettare il sasso e nascondere la mano... XD

      Elimina
    3. Considerando che amo La Bella e la Bestia, ero lì con gli occhi a cuore. Il cast è ottimo, a parte Emma Watson che non mi è mai sembrata Belle, e Luke Evans che fa Gaston è una cosa di cui il mondo aveva bisogno. Non mi è piaciuto il design della Bestia, e le piccole modifiche alla storia mi hanno lasciata così così, nel senso che un paio sono giuste ma alcune lasciano il tempo che trovano.
      E ho odiato che abbiano cambiato i testi delle canzoni >__<
      Diciamo che - oggettivamente - non è un film di cui si sentiva il bisogno, ma al cuore non si comanda.

      Elimina
    4. L'ultima frase che hai scritto dovrebbe essere stampata su una maglietta XD

      Io l'ho visto quando ero ancora a Boston (ehm ehm....due volte...ehm ehm), e credo che i cambiamenti dal testo originale non siano stati eccessivi... ma non ho idea di cosa abbiano combinato con il doppiaggio italiano.
      Per quanto riguarda i cambiamenti nella storia... ancora adesso non riesco a capire il senso del libro magico, che poi è stato bellamente dimenticato per il resto del film. Bah.
      E: sì, ora che ho visto Luke Evans che canta, balla e fa il pavone sul grande schermo, mi sento una persona più completa e felice.

      Elimina